#festival, #jazz, #musica, concerti, live music

Padova Jazz 2022, a stile libero tra generi e generazioni

Dal 3 al 26 novembre la città veneta ospita concerti, mostre e presentazioni a tema

Un percorso che attraversa stili, età, nazionalità diverse per esaltare la ricchezza del panorama jazz contemporaneo. Queste le scelte della direttrice artistica Gabriella Piccolo Casiraghi, presidente dell’associazione culturale Miles, per la 24^ edizione del Padova Jazz Festival inaugurata lo scorso 3 novembre, e che proseguirà fino al 26 novembre. Di settimana in settimana, il festival offrirà triplette di concerti in molteplici location, toccando i principali palcoscenici cittadini: Teatro Verdi, Multisala MPX, Centro Culturale San Gaetano e sedi finora inedite per la manifestazione, come l’aula Rostagni dell’Università degli Studi di Padova e l’auditorium La Casa della Musica di Pianiga. 

Dopo il primo set dedicato ai nuovi talenti emergenti (Joel Ross, Lykos, Piero Principi), il festival entra nel vivo da giovedì 10 novembre al 12 novembre con artisti di culto presso il Multisala MPX. Si parte col quartetto Aziza, una all star band con Dave Holland al contrabbasso, Chris Potter ai sax, Lionel Loueke alla chitarra ed Eric Harland alla batteria. A seguire, l’11 novembre, il trio di un giovanissimo pianista indonesiano, Joey Alexander, un 19enne con una lunga carriera già alle spalle. Il suo decollo coincide con l’esibizione al Jazz at Lincoln Center nel 2013, appena 11enne, grazie a Wynton Marsalis. Chiude la tripletta il 12 novembre il sassofonista Claudio Fasoli col suo Next Quartet, Top Jazz 2021 per il migliore disco dell’anno.

Il super quartetto Aziza (photo by Govert Driessen)

Concerti a tema e jazz “virtuoso”

Al Teatro Verdi, dal 16 al 18 novembre, il Padova Jazz Festival 2022 prevede l’esibizione di due gruppi in abbinamento. Il 16, serata dedicata al grande jazz italiano col quintetto di Gegè Telesforo e, a seguire, un supergruppo con Enrico Rava, Danilo Rea, Dario Deidda e Roberto Gatto.

Jazz al femminile invece il 17 con la celebre bassista Linda May Han Oh e il suo quartetto, seguita dalla cantante Rossana Casale che porterà sul palco il suo nuovo disco “Joni”, uscito il 7 novembre e dedicato alla grandissima Joni Mitchell. La sera del 18 si aprirà col quartetto della sassofonista cilena Melissa Aldana, per poi proseguire col quintetto di Kenny Garrett, sassofonista della band di Miles Davis.

Il festival chiude col quarto set, dal 24 al 26 novembre al Centro Culturale San Gaetano, con musicisti virtuosi del proprio strumento. Il 24 sarà la volta di Gil Goldstein, talento poliedrico (pianoforte, fisarmonica, compositore e arrangiatore) accompagnato al sax da Pietro Tonolo, Marc Abrams al contrabbasso e Jorge Rossy alla batteria. Il 25 tocca al chitarrista Ruggero Robin e al suo trio, mentre il 26 si esibirà il sassofonista Roberto Ottaviano col suo quintetto Eternal Love in un omaggio a Charles Mingus.

Jazz in città: suonato, scritto e fotografato

Come da tradizione, i concerti principali del Padova Jazz Festival saranno affiancati dagli appuntamenti di Jazz@Bar, che porteranno la musica dal vivo in numerosi locali, bar e ristoranti in centro e in periferia. Diversi anche gli appuntamenti dedicati al jazz sotto altre forme artistiche, dalla letteratura alle arti visive:

21 ottobre – 19 novembre al Museo Giovanni Poleni: “Nulla è come sembra”, installazione di Anna Piratti

27 ottobre – 29 novembre al Caffè Pedrocchi: mostra fotografica di Luciano Rossetti

7 – 30 novembre alle Scuderie di Palazzo Moroni: “Sounding Pictures”, mostra fotografica di Mirko Boscolo

Sabato 19 novembre al Caffè Pedrocchi, ore 18:30: presentazione del libro “Mingus” (Coconino Press, 2021) di Flavio Massarutto e Squaz.

Il Padova Jazz Festival 2022 è organizzato dall’associazione culturale Miles con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Padova, e il sostegno del Ministero della Cultura.

INFO: info@padovajazz.com, Tel. 347 7580904

PREVENDITE: online su www.teatrostabileveneto.it (per il Teatro Verdi) e su www.padovajazz.com

Foto per l’articolo fornite dall’ufficio stampa: Kenny Garret by Jimmy Katz; Linda May Han Oh by Shervin Lainez; Melissa Aldana by Harrison Weinstein

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...